Sondaggio: Siete d’accordo di riportare a casa il piccolo Charlie Gard?

0

E’ stato concesso più tempo ai genitori di Charlie Gard, il bambino britannico di 10 mesi affetto da una rara malattia genetica incurabile. I medici del Great Ormond Street Hospital di Londra, dove è in cura il bambino, hanno deciso di rinviare il momento in cui staccheranno le macchine che lo tengono in vita per concedere alla coppia, Connie Yates e Chris Gard di avere più tempo per dire addio al figlio.

Nella giornata di ieri i genitori aveva chiesto pubblicamente di riportare a casa il loro pargolo per farlo morire serenamente non in un ospedale.

Questi avevano detto: “Volevamo fargli un bagnetto a casa, metterlo in lenzuola in cui non aveva mai dormito, ma ce lo hanno impedito – hanno spiegato – . Sappiamo che morirà ma non ci hanno detto come accadrà”.

Sono stati i medici a dire “no” al trasferimento, ritenendolo troppo rischioso per il piccolo Charlie. “Avremmo voluto portarlo, in alternativa, in un centro per malati terminali, pagando privatamente, ma i medici non ci hanno detto nulla”, hanno poi aggiunto i genitori.

E voi che ne pensate? Votate il sondaggio

Sorry, there are no polls available at the moment.

Comments

comments

CONDIVIDI