Claudio Borghi: “L’Euro è come il nazismo”

0

Claudio Borghi, economista della Lega Nord, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

“L’anti-eurismo a parole che il M5S spesso aveva serviva forse solo per ingannare un po’ di gente e non per fare qualcosa –ha affermato Borghi-. L’Euro per me è come il nazismo, sicuramente è un pericolo di morte e lo sa bene chi si è suicidato per colpa sua. Se noi fossimo a sufficienza la porta della camera a gas la butteremmo giù, se invece uno fa finta di voler uscire dalla stanza ma nella stanza ci sta bene mi danneggia perchè non mi aiuta a buttare giù la porta. Il mio astio nei confronti del M5S deriva da questo. Ben vengano giornate come quella di ieri che almeno servono a buttare giù la maschera. Se Grillo voleva andarsene dal gruppo di Farage poteva andare nell’altro gruppo euroscettico dove c’è la Lega. Ma da lì a scegliere di andare con l’Alde ce ne passa. Il capo dell’Alde è un fondamentalista dell’europeismo, un pasdaran dell’europeismo, che vuole la bandiera e la divisa obbligatorie.
I 5 Stelle che volevano entrare in quel gruppo per cambiarlo dall’interno. Ma allora mi iscrivo alla Camorra per cambiarla dall’interno? E’ un discorso che non sta in piedi”.

Comments

comments

CONDIVIDI