Ius Soli, CasaPound: “Clima ostile? Lo abbiamo creato noi, e lo rivendichiamo con orgoglio”

1
“Il ‘clima ostile’ allo Ius soli? Lo abbiamo creato noi, e lo rivendichiamo con orgoglio”. Così il vicepresidente di CasaPound Italia Simone Di Stefano commenta in una nota il ‘rinvio’ dell’approvazione del provvedimento sulla cittadinanza agli stranieri deciso dal governo Gentiloni.
“Il coraggio dei militanti di CasaPound ha generato una Vittoria per tutti gli italiani”, sottolinea Di Stefano che ricorda come Cpi sia “da sempre in prima linea contro chi vuole cancellare la nostra identità di popolo, regalando la cittadinanza a chi non l’ha voluta né conquistata”.

“Contro la legge sullo ius soli – sottolinea Di Stefano – abbiamo fatto banchetti e raccolto firme, abbiamo manifestato davanti al Senato, non indietreggiando davanti a idranti e manganelli, abbiamo portato in piazza cinquemila persone in un torrido sabato di giugno. Se questo vuol dire creare un ‘clima ostile’, siamo orgogliosi di averlo fatto, e non esiteremo a continuare sulla stessa strada pur di risparmiare all’Italia una scelta che non può che definirsi criminale e suicida nell’epoca dell’immigrazione di massa e del terrorismo globale”.
Un primo fatto concreto, dopo le numerose polemiche, il rinvio dell’approvazione del provvedimento sulla cittadinanza; soprattutto tenuto conto delle circostanze di “clima decisamente ostile” viste le prossime elezioni politiche e l’instabilità che questo decreto potrebbe causare.

Comments

comments

CONDIVIDI