“Uova contaminate in Italia”, ma il ministero della Salute smentisce

0

“Anche in Italia sono arrivate le uova contaminate con il Fipronil” riportava Agi nella giornata odierna citando l’allerta della Commissione Europea, ma un aggiornamento arrivato direttamente dal ministero della Salute ha smentito la notizia: “Non sono mai state distribuite”.

“Dai riscontri incrociati – si legge nella comunicazione da parte del ministero – tra le liste di aziende coinvolte e quelle che hanno spedito prodotti in Italia negli ultimi tre mesi, al momento risulta solo che un’azienda ha acquistato uova da uno degli allevamenti olandesi interessati e le ha trasformate in ovoprodotti che ha poi venduto anche presso un’azienda italiana. Le autorità sanitarie locali hanno provveduto a porre sotto sequestro la partita, e quindi il prodotto non è stato posto in commercio. Pertanto, ad oggi, non risultano distribuiti al consumo uova o derivati contaminate da fipronil sul territorio nazionale”.

Il commissario europeo per la salute, Vytenis Andriukaitis, ha proposto di convocare una riunione ad alto livello tra i paesi (già 15) investiti dal problema delle uova contaminate con l’insetticida Fipronil.

Nel frattempo sono milioni le uova contaminate sequestrate dagli scaffali dei negozi di 15 paesi, tra i quali, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Paesi Bassi, Romania, Slovacchia, Svizzera, Germania e Italia. Intanto due dirigenti dell’azienda olandese Chickfriend sono stati arrestati nel quadro dell’inchiesta sull’utilizzo fraudolento dell’insetticida Fipronil mentre sono undici le perquisizioni finora condotte. Nel frattempo si è scoperto che venti tonnellate di uova contaminate sono state distribuite in Danimarca. Le uova sono state vendute principalmente a bar, caffetterie e catene di catering in Danimarca. La Danimarca è il dodicesimo Paese in cui sono arrivate le uova contaminate, provenienti soprattutto dall’Olanda, ma anche da Belgio e Germania. Due manager di una azienda olandese di pollame, sono stati arrestati in un’operazione congiunta con le autorità belghe.

Ci sono anche nuove rivelazioni in Francia sullo scandalo delle uova contaminate. «Un lotto di 48.000 uova può essere stato acquistato dai consumatori», ha annunciato oggi il ministro dell’agricoltura Stéphane Travert ai microfoni di radio RMC. Le uova, contaminate dall’insetticida fipronil, possono provocare danni ai reni, al fegato e alla tiroide se mangiate in gran quantità.

Comments

comments

CONDIVIDI