Telefonia mobile: gli abruzzesi chiacchieroni, trentini “affamati” di traffico dati

0

Quante chiamate, GB e traffico dati si consumano in Italia? SosTariffe.it cerca di capirlo pubblicando i dati del fabbisogno di consumo per la telefonia mobile di ogni regione, ricavati delle ricerche effettuate sul comparatore dedicato al confronto dei piani telefonici per il cellulare. La regione che “chiacchiera” di più al telefono è l’Abruzzo; la valle d’Aosta è la più legata all’invio degli SMS e – insieme al Trentino Alto Adige – quella dove si trovano gli utenti più “affamati” di traffico dati.

SosTariffe.it ha effettuato un’analisi sui consumi di telefonia mobile del 2016, cercando di capire di quanti minuti, SMS e traffico Internet per il cellulare hanno bisogno gli italiani.

Lo studio ha analizzato le richieste di chiamate, SMS e GB di traffico Internet degli utenti del comparatore online di SosTariffe.it dedicato alla telefonia mobile; i risultati presentati esprimono la media ricavata sia a livello nazionale che regionale.

Italiani e smartphone: il fabbisogno di ogni regione 

Gli utenti italiani richiedono in media una tariffa con 544 minuti di chiamate165 SMS e 2,41 GB di traffico Internet su base mensile.

La regione più interessata ai minuti gratuiti nelle tariffe cellulari è l’Abruzzo, che in media ha richiesto 683 minuti mensili. Meno interessati alle chiamate gratuite da cellulare gli utenti del portale che risiedono in Valle D’Aosta, che si sono accontentati mediamente di 400 minuti al mese.

Invece, sempre la Valle D’Aosta è la regione con un maggior bisogno di messaggi di testo, in media 280 SMS mensili contro i soli 97 SMS richiesti in media dagli utenti della Basilicata.

I lucani che hanno usato il comparatore non sono stati molto esigenti nemmeno con il traffico Internet: sono sufficienti 1,69 GB per accontentare mediamente le richieste di Internet mobile, mentre in Trentino ci sono stati gli utenti di SosTariffe.it con la necessità maggiore di traffico dati, che hanno richiesto in media 2,72 GB su base mensile.

Lombardi e laziali, i più attivi sul confronto

Analizzando gli stessi dati, SosTariffe.it ha rilevato quali sono state le regioni italiane più attive nel confronto online di tariffe cellulari, scoprendo che il 30,95% dei confronti effettuati sul portale nel 2016 provengono dalla Lombardia.

Si è inoltre riscontrato come siano i lombardi gli utenti più interessati a trovare la tariffa mobile più conveniente sulla base delle proprie esigenze, seguiti dai consumatori del Lazio (19,6% dei confronti nel 2016) e, con maggior distacco, da quelli dell’Emilia Romagna (8,25%).

Meno attivi sul comparatore mobile di SosTariffe.it gli utenti della Basilicata (0,13% delle richieste), la Valle D’Aosta (0,06%) e il Molise (0,03%), un dato che sicuramente è in linea con la quantità di abitanti che risiedono in queste regioni.

Aosta, Puglia e Sardegna le regioni che richiedono più GB 

Il portale ha poi individuato, sulla base delle ricerche effettuate sul comparatore di telefonia mobile nel 2016, quanti utenti di ogni regione hanno ricercato il traffico dati mensile più elevato, richiedendo almeno 4 GB al mese.

Dai risultati, si deduce come il 40% degli utenti della Valle D’Aosta, sul totale dei valdostani che hanno effettuato una ricerca sul comparatore dedicato alle offerte mobile, abbiano espresso la necessità di disporre di almeno 4 GB di traffico Internet mensile.

Anche circa un terzo degli utenti pugliesisardi e trentini ha richiesto un traffico dati mensile abbondante. Meno interessati a ottenere 4 GB di traffico sono gli utenti del sito provenienti da Basilicata e Molise.

Comments

comments

CONDIVIDI