Pensieri in Libertà

Merkel in crisi, tra Volkswagen e Baviera

Piove sul bagnato. In Italia? No, qui anche quando diluvia, il bugiardissimo ed i suoi sgherri della dis informazione assicurano che splende il sole. E’ in Germania che piove, anzi grandina, sulla Merkel e le sue idiozie. Grazie anche ad una classe dirigente privata che ha dimostrato la medesima cialtroneria di quella di altri Paesi, a partire dall’Italia tanto vituperata. Prima hanno provveduto i banchieri tedeschi, truccando (con la complicità delle agenzie di rating americane) i dati della Grecia. Ma i media di servizio tedeschi, e non solo tedeschi, hanno nascosto tutto. Poi ha provveduto la Merkel a mettere a rischio la sopravvivenza dell’Unione europea con le criminali politiche economiche imposte ad Atene. La cancelliera e’ andata avanti nella distruzione dell’Europa con la sua demenziale politica sull’immigrazione. Creando casini e disastri in tutti i Paesi dell’Est, favorendo ondate di invasori sempre più frequenti. E infine è arrivata la vicenda Volkswagen, che magari non è neppure limitata alla Volkswagen ma che evidenzia come il profitto sia l’unica regola valida anche in Germania. Basta? No, non basta. Perché adesso cominciano i problemi di politica interna. La cancelliera ha scaricato il problema degli invasori innanzi tutto sulla Baviera. Dove regna la Csu, storica alleata della Cdu della Merkel. Ora, però, i bavaresi si sono accorti che gli invasori sono troppi, sono ingestibili. E protestano, ironizzano, polemizzano. Mentre scoppiano incidenti nei centri di accoglienza, con feriti tra gli invasori e pure tra i poliziotti. In tutta la Germania stanno crescendo i consensi ai movimenti che si oppongono alla demenziale politica della Merkel e la Baviera sta pensando di introdurre, senza il permesso di Berlino, regole per respingere gli invasori. Ne è passato del tempo da quando Merkel e quell’altro genio di Sarkozy ridacchiavano sull’Italia.

Augusto Grandi

Riguardo l'autore

augustograndi

Augusto Grandi, giornalista professionista. Corrispondente del Sole 24 Ore. Premio St.Vincent di giornalismo nel 1997.

Ha pubblicato libri di saggistica e di narrativa. Tra i primi "Sistema Torino", "Sistema Piemonte", "Lassù i primi, la montagna che vince" (Premio Acqui Ambiente), "Eroi e cialtroni, 150 anni di controstoria", "Il Grigiocrate Mario Monti". Per la narrativa "Un galeone tra i monti", "Baci e bastonate" (premio Anguillarino), "Razz, politici d’azzardo".

È membro della giuria del premio Acqui Storia.

Aggiungi commento

Click here to post a comment

Secolo Trentino