Isabella Rauti: "Mi separo da Alemanno. Io con Meloni, lui con Salvini"

Si separa, questa volta sembrerebbe definitivamente, la coppia storica della destra italiana. In una intervista a La Verità, rilanciata dal Corriere, lei spiega: «Contrasti prima personali e poi politici»

Nonostante Isabella Rauti e Gianni Alemanno siano ancora “tecnicamente sposati”, così come afferma lei stessa in una intervista su La Verità , la separazione – dopo quella del 1996 – questa volta sembra essere definitiva.
Una rottura, quella della coppia storica della destra italiana, prima personale e poi politica: «Noi – racconta lei a Luca Telese su La Verità – siamo ancora tecnicamente sposati. Ci stiamo separando. Ma stavolta la rottura non è prodotta da un percorso politico. Ci siamo divisi politicamente dopo averlo fatto sul piano personale. Abbiamo due case, anche in politica: mio marito ha scelto Salvini, io resto con Fratelli d’Italia». «Per essere di destra bisogna avere una storia di destra. Il leghista viene dai comunisti padani» spiega Isabella che nell’intervista racconta anche i suoi ultimi due anni alla Nato come «ufficiale di complemento della riserva selezionata, con indosso la mimetica».
Isabella Rauti torna alla politica, ma questa volta in Fratelli d’Italia, accanto a Giorgia Meloni, mentre Alemanno svolta sul versante Salviniano. Scelta, quest’ultima, non molto ben vista dalla moglie, che ha così commentato: «Salvini è un interlocutore e un potenziale alleato ma non può essere un approdo. Abbiamo un discriminante sulla questione nazionale. Il referendum in Lombardia e Veneto ha fatto emergere in modo plastico una differenza sostanziale».