Villalagarina: ritorna la follia delinquenziale dei bocconi avvelenati

Ritorna la follia dei bocconi avvelenati a Villa Lagarina, bocconi messi in giro da delinquenti al solo scopo di uccidere i cani. “Il 31 dicembre si è concluso il periodo della caccia e “magicamente” il 5 gennaio il nostro caro Marley è morto dopo aver fatto una corsa tra i prati e le campagne in zona acquedotto” si legge sul foglio affisso in giro per Pedersano. ” È inutile dire il dolore che si prova a tornare a casa e trovare il proprio cane a terra, senza poter far niente… ma vorrei far notare come ci ritroviamo anche a dover spiegare a nostro figlio di cinque anni che il proprio compagno di giochi non c’è più. Vorrei anche portare a riflettere queste brave persone che mettono i bocconi: pensate che possono essere toccati o, peggio, mangiati anche dai bambini?”.
Attenzione dunque a chi si trova in quella zona: “Scrivo per avvertire – conclude chi ha scritto l’avviso – per fare attenzione alla presenza di bocconi avvelenati”. Un’attenzione che non è mai troppa viste le conseguenze che un gesto come questo può avere.
Di solito i bocconi avvelenati vengono preparati da persone che inseriscono all’interno del cibo o dei chiodi oppure del veleno per topi. L’effetto sugli animali è deleterio e spesso soccombono a causa di quest’atto delinquenziale.