Serie A2 Femminile: Il Club Italia CRAI passa al tie break sul campo di Baronissi

Come nel girone di andata finisce al tie break la sfida tra P2P Givova Baronissi e Club Italia CRAI, e come all’andata a imporsi è la squadra della Federazione Italiana Pallavolo, che sul campo della squadra campana centra il terzo successo consecutivo in Samsung Galaxy Volley Cup. Entusiasmante la rimonta delle azzurre, che dopo una partenza e salita vincono secondo e terzo set, ma soprattutto recuperano dal 10-7 nel parziale decisivo, chiuso sul punteggio di 12-15.
Ottima la prova di squadra delle azzurre che, nonostante la serata non troppo positiva della ricezione (13 gli ace subiti) e i molti alti e bassi in attacco, trovano nello spirito di gruppo e nella voglia di lottare in difesa le armi decisive per la vittoria. Tra le protagoniste ci sono il capitano Marina Lubian, che mette a segno i due punti della vittoria, e Sylvia Nwakalor, autrice di 19 punti con il 44% in attacco. Determinante l’impatto di Rachele Morello, inizialmente in panchina ma entrata stabilmente in campo dal terzo set. Tra le ospiti la cubana Yaremis Mendaro Leyva è devastante al servizio (7 ace), ma non altrettanto in attacco; importante l’ingresso in corsa di Giorgia Quarchioni, che permette alla P2P di portare l’incontro al quinto set.
Con questo successo il Club Italia sale a quota 25 punti in classifica, difendendo il decimo posto. Le azzurre saranno nuovamente in campo già martedì 16 gennaio alle 20.30 in casa della Sigel Marsala.
La cronaca:
Pubblico numeroso ed entusiasta al Palasemprefarmacia.it di Pellezzano. Il Club Italia presenta un’unica variazione rispetto al sestetto sceso in campo contro Perugia: in regia c’è Turco al posto di Morello. In posto 4 confermata Mangani in diagonale con Pietrini. La squadra di casa, che deve fare a meno del coach Castillo per motivi personali (in panchina il vice Cicatelli), recupera Moneta e lascia inizialmente in panchina il nuovo innesto Travaglini: le centrali sono Strobbe e Prestanti.
Mangani si presenta subito con due ace (2-3), ma Prestanti risponde con altrettanti muri per il break del 5-3 e sul servizio della stessa centrale la P2P allunga fino al 9-5. Una battuta vincente di Mendaro Leyva consente a Baronissi di portarsi sul 12-6, e Bellano è costretto a giocarsi entrambi i time out; entra Omoruyi per Mangani, ma Moneta dilaga al servizio per il 16-7. Il Club Italia mostra segnali di risveglio nel finale di set, siglando il 18-11 con Pietrini e il 20-14 con Malual; Mendaro Leyva infila però altri tre ace consecutivi e mette a terra anche l’ultimo pallone per il 25-15.
Per il secondo set resta in campo Omoruyi in diagonale con Pietrini. Stavolta è Baronissi a sbagliare molto in avvio, con 4 errori che agevolano il Club Italia per il 2-5 iniziale; le salernitane però accorciano le distanze sul 6-7 e pareggiano a quota 8. La squadra azzurra riprende subito quota sul servizio di Omoruyi (8-11) e mantiene il vantaggio sul 12-15; due attacchi vincenti di Nwakalor portano il punteggio sul 14-18. Il Club Italia evita tutti i tentativi di rimonta delle avversarie (17-20) e vola sul 18-23 grazie a una Omoruyi in grande spolvero. È poi Malual a procurarsi il set point che le azzurre trasformano con l’errore di Mendaro Leyva: 20-25 e parità nel conto dei set.
Il terzo parziale si apre con un lungo punto a punto (4-3, 5-5); Baronissi prova a staccarsi sull’8-6, ma il Club Italia ribalta la situazione con l’ace di Pietrini e il muro di Lubian per l’11-12. Kijakova riporta subito avanti la P2P (14-12) che allunga fino al 17-13 sul servizio di Avenia. Morello entra per Turco ed è determinante per il controbreak del 17-17, siglato da tre punti consecutivi di Omoruyi; Baronissi prova a tamponare inserendo Ferrara, ma il Club Italia vola fino al 18-22 con Fahr, Pietrini e Nwakalor (1-9 il parziale). Le padrone di casa non demordono e si riportano sotto 22-23 con l’ace di Mendaro Leyva, ma dopo il time out Pietrini si procura due set point; al secondo tentativo è ancora la numero 7 azzurra a mettere giù il pallone del 23-25.
Morello resta tra le titolari per il quarto set, mentre Baronissi sostituisce Kijakova con Quarchioni; proprio la nuova entrata firma l’ace del 3-1, e Prestanti la imita per il 5-2. Bellano ferma il gioco sull’8-4, ma la P2P allunga ancora e, aiutata da una serie di errori azzurri, si porta sul 13-6. Il Club Italia accorcia le distanze prima con Nwakalor (14-9) e poi con Lubian (15-11), ma la battuta di Mendaro Leyva fa scappare di nuovo le padrone di casa sul 18-11. L’ultimo tentativo di rimonta è firmato Pietrini (18-14), ma Avenia tiene saldamente avanti Baronissi sul 22-16, fino al muro vincente di Mendaro Leyva (25-19) che rimanda il verdetto al tie break.
Nel set decisivo il servizio di Strobbe mette subito in difficoltà il Club Italia, regalando a Baronissi il break del 5-3; le azzurre limitano i danni e pareggiano con Omoruyi sul 6-6. A cavallo del cambio di campo Mendaro Leyva e Prestanti fanno scappare di nuovo le padrone di casa sul 10-7, malgrado il time out chiamato da Bellano; Nwakalor costruisce il nuovo aggancio e Lubian mura Mendaro Leyva per il sorpasso (10-11). Si arriva in assoluta parità sul 12-12: Nwakalor in attacco e Lubian a muro regalano due match point alle azzurre, che al primo tentativo mettono giù con la stessa Lubian la palla del 12-15 finale.
I commenti:
Marina Lubian (Club Italia CRAI): “Oggi spesso siamo state in difficoltà tecnicamente, ma il fisico ci ha dato una mano: spesso è stata la superiorità atletica a permetterci di venir fuori da qualche situazione complicata. Nei set persi non hanno girato bene la ricezione e il contrattacco, con tanti palloni facili sbagliati; siamo state brave però a rimettere in piedi la partita con grande grinta, soprattutto nel tie break”.
P2P Givova Baronissi-Club Italia CRAI 2-3 (25-15, 20-25, 23-25, 25-19, 12-15)
P2P Givova Baronissi:
Baruffi ne, Ferrara, Travaglini ne, Avenia 3, Prestanti 13, Mendaro Leyva 14, Strobbe 7, Maggipinto (L), Kijakova 14, Pedone (L) ne, Vujko, Gagliardi ne, Moneta 14, Quarchioni 7. All. Cicatelli.
Club Italia CRAI:
Fucka ne, Malual 4, Morello, Lubian 9, Cortella, Pietrini 15, Omoruyi 13, De Bortoli (L), Tonello (L) ne, Turco 2, Fahr 5, Nwakalor 20, Mangani 2, Bulovic ne. All. Bellano.
Arbitri: Noce e Moratti.
Note: Spettatori 500 circa. Baronissi: battute vincenti 13, battute sbagliate 18, attacco 36%, ricezione 52%-35%, muri 11, errori 26. Club Italia: battute vincenti 6, battute sbagliate 16, attacco 41%, ricezione 38%-24%, muri 14, errori 35.