Secessione in California, dichiarata l'indipendenza del 51° Stato Usa

Recentemente un gruppo di attivisti ha dichiarato l’indipendenza per lo Stato di “Nuova California”, nel tentativo di lasciare le enclavi liberali costiere della California e creare un 51° Stato degli Usa fuori dal resto del Golden State. “Nello stato attuale la California è governato da una tirannia”, secondo un documento pubblicato dal gruppo. Il documento continua:

Quindi la Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti del 1776, la Costituzione adattata nel 1783 dal Congresso degli Stati Uniti d’America, la Dichiarazione di Indipendenza dell’Alta California del 1836, la Proclamazione di Sonoma del 1846 e la Costituzione dello Stato della California del 1848 Mandato il Giusto, la Responsabilità, il Dovere del Popolo che sta subendo la lunga serie di abusi e usurpazioni nelle mani di un governo tirannico per abolire e rendere nuovo un Governo del Popolo e per il Popolo sotto DIO.

USA Today cita ulteriormente il gruppo dichiarando: “Dopo anni di politica fiscale, regolamentare e monopolistica, lo Stato della California e molte delle sue 58 contee sono diventate ingovernabili”.
Una mappa (alquanto inaccurata) dei confini proposti del nuovo Stato, ottenuta dagli attivisti di USA Today, indica che la Nuova California includerebbe tutto lo Stato eccetto la regione costiera che si estende dalla zona della Baia di San Francisco verso sud fino all’area di Los Angeles. Anche l’area di Sacramento e la regione vinicola della Napa Valley sarebbero escluse e rimarrebbero nella California originaria.
10News, l’affiliata di ABC News San Diego, ha pubblicato una più ampia “dichiarazione di indipendenza” dal gruppo:

La storia dell’attuale Governatore e Governo della California è una storia di ripetuti infortuni e usurpazioni, tutte aventi come obiettivo diretto l’istituzione di una Tirannia sulle Contee della Nuova California e lo Stato della California.
Ogni qualvolta una qualsiasi forma di governo diventa distruttiva per questi fini, è il diritto del popolo a cercare un rimedio costituzionale all’abuso di potere.
Noi cittadini delle Contee della Nuova California pubblichiamo e dichiariamo solennemente che queste contee sono, e del diritto dovrebbe essere, uno Stato libero e indipendente, che ci sforziamo di essere liberi dallo Stato della California, e che come Stato libero e indipendente , ha il pieno potere di stabilire e mantenere la legge e l’ordine, promuovere la prosperità generale e fare tutti gli altri atti e cose che un Nuovo Stato della California Indipendente può legittimamente fare.
Noi, quindi, i rappresentanti delle Contee della Nuova California, facciamo appello alla Legislatura della California e al Congresso Federale per approvare risoluzioni per creare lo Stato della Nuova California. E per il sostegno di questa Dichiarazione, con una ferma fiducia nella protezione della Divina Provvidenza, ci impegniamo reciprocamente le nostre vite, le nostre fortune e il nostro sacro onore.

Gli sforzi del passato per dividere lo Stato non hanno avuto successo, incluso lo Stato di Jefferson – un gruppo di contee settentrionali conservatrici – e la proposta del referendum “Six Californias”, che finora non è riuscita a qualificarsi per il voto statale.
I californiani di sinistra si sono scaldati all’idea della secessione lo scorso anno dopo l’insediamento del presidente Donald Trump, ma il movimento “CalExit” rimane in stallo.