Fugatti: "Perchè Dellai non parla dello scandalo Trento Rise?"

Preciso e netto attacco del Consigliere provinciale e candidato alle elezioni politiche Maurizio Fugatti (Lega Nord) nei confronti dell’onorevole Lorenzo Dellai che si è complimentato per gli importanti risultati conseguiti in questi giorni dal mondo della ricerca trentino. Il Cibio, l’Università di Trento, la Fem di San Michele all’Adige hanno ottenuto ottimi traguardi che fanno bene a tutto il Trentino.
Fugatti afferma: “Non è la prima volta che l’ex Presidente della Provincia interviene sul tema della ricerca. D’altronde durante i quasi 15 anni di governo provinciale ricordiamo che l’obiettivo di Dellai era quello di trasformare il Trentino in una piccola Silicon Valley dove la ricerca e la innovazione dovevano essere il motore dello sviluppo del Trentino, anche di quello economico. Non si contano ovviamente le centinaia di milioni di Euro spesi nel settore della ricerca in tale quinquennio, come ad esempio gli oltre 80 milioni di Euro spesi in neppure 4 anni in quello che doveva essere uno dei centri principali della ricerca trentina e italiana che era Trento Rise”. Fugatti ricorda infatti che Trento Rise attualmente è in fase di liquidazione con diversi dirigenti finiti sotto inchiesta o in corso di patteggiamento. “Ovviamente noi attenderemo con rispetto e fiducia il corso delle indagini della magistratura. Di certo c’è che dall’onorevole Lorenzo Dellai, al quale riconosciamo una certa frequenza dei suoi interventi in materia di ricerca, ancora oggi stiamo aspettando il suo punto di vista su ciò che era accaduto in Trento Rise, anche durante il suo mandato presidenziale”, ha affermato Fugatti.
Fugatti invita, in conclusione, Dellai a non limitarsi a parlare solo delle eccellenze del Trentino, ma anche ad affrontare le questioni spinose quale è la vicenda di Trento Rise.