De Bertoldi: "Troppi giovani stanno scappando dal Trentino per trovare lavoro"

Un problema silente e nascosto, ma tirato fuori in questi ultimi giorni di campagna elettorale dal candidato per il centrodestra nel Collegio di Trento al Senato Andrea de Bertoldi: i giovani che lasciano il Trentino per trovare lavoro. “Questa campagna elettorale mi sta offrendo l’opportunità di incontrare, tra gli altri, molti giovani preparati che sono stati costretti a lasciare il Trentino, o sono in procinto di lasciarlo, per poter realizzare i propri sogni o semplicemente per poter trovare un lavoro, proprio nel mentre migliaia di immigrati vengono invece mantenuti a spese nostre”, ha affermato l’esponente di Fratelli d’Italia sui profili social. 
De Bertoldi poi lancia un preoccupante allarme: “La Comunità trentina sta perdendo i propri figli, con tassi di emigrazione tra i più alti in italia, ragazzi perloppiù laureati e plurilingue, rimpiazzandoli con persone extracomunitarie, spesso incolte e di cultura e tradizioni molto diverse. Ritengo che l’impegno precipuo che mi assumerei, se eletto al Senato, sarà quello di battermi per invertire questa tendenza in favore delle nostre Famiglie, delle nostre tradizioni e del futuro della nostra Patria”.

Per l’ISTAT, dati del 2017, in Trentino la disoccupazione giovanile è salita al 24,2% dal 23,6% del 2015. Il picco era stato toccato nel 2014 col 27,1%. Il 2016 è il secondo peggior risultato di sempre.