Cassino, sospesa stele per i parà tedeschi. Borghezio: "ostracismo dell’ANPI"

L’europarlamentare Mario Borghezio, facendo seguito alle polemiche suscitate dall’iniziativa dell’Associazione degli Albergatori del Parco di Montecassino di apporre una stele in memoria dei parà tedeschi morti nel 1944 sul fronte di Cassino, ha rivolto alla Commissione Europea un’interrogazione, nella quale chiede quanto segue: “La Commissione non intende attuare iniziative volte a promuovere a Cassino gesti concreti di riconciliazione fra gli ex-nemici della ‘guerra civile europea’, superando discriminazioni di sorta ed in particolare nei confronti dei valorosi paracadutisti tedeschi a cui si deve la difesa ad oltranza dell’Abbazia di Montecassino?”
“Del tutto grottesco ed ingiustificato – osserva l’On. Borghezio – l’ostracismo dell’ANPI nei confronti di un’iniziativa meritoria promossa dall’associazione degli albergatori, visto anche che la stessa era stata sollecitata dall’Associazione dei Paracadutisti Tedeschi di Nagold, ai quali non si può imputare altro, se non di aver combattuto eroicamente in difesa della millenaria Abbazia di Montecassino, straordinario monumento della Civiltà Europea, purtroppo indiscriminatamente bombardata dagli anglo-americani!”
“Dopo il polverone di polemiche, – come riporta il Corriere della Sera – è infatti stata annullata l’inaugurazione della stele ai parà nazisti a Cassino. Era stata l’Associazione albergatori in provincia di Frosinone a volere inaugurare, questa domenica, il monumento in ricordo dei paracadutisti tedeschi del 1944. «Iniziativa di riconciliazione e senza alcuna valenza politica», per ricordare tutte le vittime della battaglia di Montecassino”.