Il New York Times contro Giuseppe Conte: "non compare negli archivi della NYU"

“Giuseppe Conte, potenzialmente il prossimo leader italiano, ha scritto che ‘perfezionò e aggiornò i suoi studi’ alla New York University, ma, quando abbiamo chiesto, ci è stato risposto: “Una persona con questo nome non compare nei nostri archivi come studente o membro di facoltà”, si legge in un tweet, in cui il giornalista posta il lungo articolo pubblicato sul New York Times.

L’articolo del noto quotidiano statunitense aggiunge anche altri dettagli che riguardano la vita del probabile nuovo Premier. Parla fluentemente inglese, ha rinunciato all’auto blu a favore di una bicicletta e ha messo nel corso dell’ultima settimana come foto su whatsapp quella di John Kennedy.

Di Maio aveva proposto il Professor Conte come potenziale ministro per “il servizio civile, la burocratizzazione e la meritocrazia” durante la campagna e lo ha conosciuto per cinque anni fa. Sembrerebbe che abbia avuto un ruolo determinante per la stesura del programma del MoVimento 5 Stelle soprattutto per quanto riguardava la voce Giustizia.