New York University: i poteri forti contro Giuseppe Conte

“Nel suo curriculum Giuseppe Conte ha scritto con chiarezza che alla New York University ha perfezionato e aggiornato i suoi studi”, ha dichiarato in una nota stampa il MoVimento 5 Stelle. “Non ha mai citato corsi o master – aggiunge il M5S – frequentati presso quella Università. Quindi la stampa internazionale e quella italiana si stanno scatenando su presunti titoli che Conte non ha mai vantato! Conte, come ogni studioso, ha soggiornato all’estero per studiare, arricchire le sue conoscenze, perfezionare il suo inglese giuridico. Per un professore del suo livello sarebbe stato strano il contrario. Lo ha fatto e lo ha giustamente scritto nel curriculum, ma paradossalmente questo ora non va bene e diventa addirittura una colpa. E’ l’ennesima conferma che hanno davvero tanta paura di questo governo del cambiamento”, ha poi aggiunto in una nota l’Ufficio Comunicazione del MoVimento 5 Stelle.
Sembra chiudersi così, a totale vantaggio del candidato Premier, una vicenda che aveva scosso la politica e il giornalismo questa mattina. Un’accusa che nei fatti ha rafforzato Giuseppe Conte agli occhi dell’elettorato populista in Italia.

Per quanto riguarda la difesa assunta nel caso Stamina, non si può far a meno di ricordare che Conte, oltre ad essere un ordinario di diritto privato, è pure un avvocato e che quindi la difesa in un processo fa parte del suo lavoro, per altro dichiarato presso il suo studio della capitale.