Bruna Giuliani(LN): "Gli Alpini presidino Trento. Liberino Piazza Dante dalla droga"

“Sono sette anni che aspettiamo una svolta dal centrosinistra autonomista”. “Qua – ha esordito Bruna Giuliani, Lega Nord Trentino, in una mozione al consiglio comunale – c’è bisogno di una svolta”.
“C’è bisogno che Piazza Dante sia libera dagli spacciatori. E con essa Santa Maria. Occorre che i nostri figli e i nostri nipoti possano frequentare quelle zone”. “Chiedo, se questa mozione dovesse essere approvata, le forze stanziali degli alpini. Tutti abbiamo elogiato e applaudito queste forze militari. Un segnale che può dare alla città uno sguardo diverso e una partecipazione diversa. Noi chiediamo che ci siano forze stanziali per il presidio del territorio: sicurezza, meno degrado, più tutela e meno droga per i nostri giovani”. “Questo suggerimento viene proprio dopo la manifestazione dell’adunata degli alpini che tanti giovani hanno riscoperto, apprezzando cosa vuol dire l’esercito, cosa vuol dire avere a che fare con questi “vecchi”, come li hanno definiti alcuni. Penso che una educazione a questa professione, nel vero senso del termine, possa essere ritrovata anche nella città di Trento“. “Come Lega, abbiamo deciso di presentare questa mozione sapendo che anche altre città, in altri determinati periodi e luoghi, possano accedere a questo intervento”.
L’esponente della Lega Nord trentino poi, rivolgendosi al Presidente della circoscrizione Rodolfi, tira in ballo il mancato intervento da parte del questore, quest’ultimo “colpevole”, secondo la Consigliera Giuliani, di non essersi mai presentato – nell’arco di due anni – nella città trentina; nonostante le numerose richieste di intervento avanzate dalla Lega e dalla commissione capigruppo (alla quale, anche in questo caso, non era stata data risposta).