Mollicone: "Centrodestra sostenga abolizione della protezione umanitaria"

“Solo l’8% di chi sbarca in Italia ha ottenuto il diritto allo status di rifugiato ma grazie all’anomalia tutta italiana della ‘protezione umanitaria’, i permessi che vengono rilasciati dalle questure si amplia di un ulteriore 25%. E questo non è più tollerabile”.
Così il deputato di Fratelli d’Italia Federico Mollicone intervenendo a Tgcom 24.
“Per questo – aggiunge Mollicone – riteniamo importante la proposta di legge presentata da Giorgia Meloni e da FDI per l’abolizione della protezione umanitaria per tutti coloro che, entrati illegalmente in Italia, non hanno diritto allo status di rifugiato e non hanno i requisiti richiesti dalla convenzione di Ginevra e la protezione sussidiaria dell’Unione europea”.
“È necessario – conclude il deputato di Fratelli d’Italia – controllare i flussi migratori, anche per impedire il business degli scafisti ed evitare le tante morti in mare. Per questo torniamo ad appellarci al premier Conte affinché al Consiglio europeo del 28 e 29 giugno chieda a gran voce l’istituzione di una missione internazionale che porti al blocco navale e agli hotspot in terra libica”.