23 nazioni alla Primiero Dolomiti Marathon

Il 7 luglio Fiera di Primiero (TN) ospiterà gli atleti della terza edizione della Primiero Dolomiti Marathon. 23 nazioni e circa 2.000 corridori saranno partecipanti alla corsa trentina, facente parte del progetto “La prevenzione cardiovascolare sCorre in Italia“, finanziato dalla Boehringer Ingelheim
Nel congratularsi con Alessandro “Rambo” Rambaldini per l’oro nel mondiale di corsa in montagna recentemente conquistato a Karpacz, in Polonia, il comitato organizzatore dell’Unione Sportiva Primiero si appresta ad ospitare la terza edizione della Primiero Dolomiti Marathon, prevista per il 7 luglio a Fiera di Primiero (TN). Sono già 23 le nazioni rappresentate al via, ovvero Canada, USA, Sudafrica, Argentina, Spagna, Polonia, Slovacchia, Russia, Irlanda, Belgio, Cina, Olanda, Svizzera, Svezia, Germania, Gran Bretagna, Danimarca, Ungheria, Francia, Norvegia, Romania, Albania e ovviamente Italia, raggiungendo il già cospicuo bottino totale di circa 2.000 iscritti suddivisi nelle tre spettacolari prove di 42K (partenza dalla Val Canali ed arrivo a Fiera di Primiero passando da San Martino di Castrozza), 26K (partenza da San Martino di Castrozza per arrivare a Fiera di Primiero) ed un 6.5K interamente dislocato a Fiera di Primiero per far divertire anche tutte le famiglie. La manifestazione invita chiunque a partecipare, poiché non vi sarà solamente corsa ma anche intrattenimento, iniziative e bontà per il palato grazie alla gastronomia locale, con il Primiero Dolomiti Village a riservare un’area espositiva e promozionale nel centro di Fiera di Primiero, fungendo da punto di ritrovo logistico e cuore pulsante di tutti gli eventi collaterali, una tappa immancabile per tutti i runners.
La multinazionale farmaceutica Boehringer Ingelheim ha promosso in tutta Italia il progetto “La prevenzione cardiovascolare sCorre in Italia” con l’obiettivo di diffondere la cultura della prevenzione cardiovascolare attraverso il movimento e uno stile di vita sano. Al termine di un concorso interno per i dipendenti dell’azienda nell’ambito di questo progetto, i primi trenta si sono aggiudicati il premio “sportificAction”, un piano di sviluppo manageriale che coniuga abilità professionali con il raggiungimento di obiettivi nello sport. I vincitori hanno iniziato a dicembre questo piano di sviluppo con l’intento di conoscere se stessi, sviluppare le proprie capacità e mettersi alla prova. Il fine? Partecipare alla Primiero Dolomiti Marathon, con la maggioranza a scegliere il percorso di 26 km per “conoscere se stessi” (Gnothi seauton), come la massima iscritta nel tempio di Apollo a Delfi.