Salvini e “l'avviso di sfratto” a Boeri: «Fenomeno, all'Inps ci saranno cambi»

Pochi giorni fa, Boeri, che presiede l'istituto di previdenza sociale, aveva ribadito quanto fosse importante per il nostro Paese mantenere i flussi migratori che arrivano in Italia

«L’immigrazione positiva, pulita, che porta idee, energie e rispetto è la benvenuta. Il mio problema sono i delinquenti, come quello che ha ammazzato un italiano di 77 anni a Sessa Aurunca, preso a pugni da una di queste “risorse” che ci dovrebbero pagare le pensioni. Perché c’è ancora qualche fenomeno, penso anche al presidente dell’Inps, che dice che senza immigrati è un disastro. Ma ci sarà tanto da cambiare anche in questi apparati pubblici». Lo afferma il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in un video postato sul suo profilo Facebook durante la visita (con tanto di tuffo in piscina) a un’azienda confiscata alla mafia. Pochi giorni fa, Boeri, che presiede l’istituto di previdenza sociale, aveva ribadito quanto fosse importante per il nostro Paese mantenere i flussi migratori che arrivano in Italia. Secondo lo stesso Boeri infatti, affinché possano essere pagate le pensioni del futuro i migranti sono necessari.
«Un azzeramento dei flussi migratori è un problema serissimo per il sistema pensionistico italiano. Avere più immigrati regolari ci permetterebbe fin da subito di avere dei significativi flussi contributivi di ingresso nel nostro mercato del lavoro», aveva infatti affermato il numero uno dell’Inps durante un intervento al Festival del Lavoro a Milano.