Zanetti: "Mi attiverò per ridare sobrietà nell'agire politico di Forza Italia in Trentino"

“Questa situazione rappresenta l’ennesimo fraintendimento e cortocircuito che esiste in chi, pur avendone formalmente il titolo, aspirerebbe a rappresentare il nostro territorio”, a parlare è il Consigliere di Forza Italia a Trento, Cristian Zanetti, il quale ha apertamente criticato la decisione da parte di alcuni esponenti di Forza Italia a livello locale di proporre la candidatura a Presidente della Provincia Autonoma di Trento di Elena Testor.
“La stessa candidata – afferma Zanetti – non condivide questa scelta, dopo averla già precedentemente smentita. Questa proposta, in questo contesto,infatti non è da considerarsi nemmeno una provocazione.  Prendo atto che la stessa candidatura non è condivisa dalla stessa candidata, nonché dalla sua Associazione, di cui lei è Procuradora”.
Per Zanetti è necessario capire i ruoli e soprattutto le prospettive “del nostro partito che è frastornato da comportamenti inadeguati rispetto alla possibilità di vincere le prossime elezioni provinciali come centro destra autonomista unito. Questi atteggiamenti, infatti, non sono nuovi ma sono ancor più preoccupanti se collocati in questo momento pre-elettorale”.
Zanetti afferma che simili comportamenti possono contrastare con la “serenità necessaria per intraprendere una campagna elettorale che abbia come obiettivo comune la buona riuscita del nostro partito. In questi giorni mi attiverò per le necessarie azioni, affinché venga ristabilito un minimo di sobrietà nell’agire politico di Forza Italia traendone tutte le conseguenze che ne conseguono”.