Ugo Rossi spezza in due il centrosinistra

Ugo Rossi, attuale Presidente della Provincia Autonoma di Trento (in carica dal 2013), è tornato a parlare della sua ricandidatura come Presidente per le prossime Elezioni Provinciali in programma il prossimo ottobre.
Ugo Rossi, a seguito dell’assemblea del PD in cui è stata ventilata l’ipotesi di candidare Paolo Ghezzi al suo posto, ha dichiarato: “Fare le primarie adesso non avrebbe alcun senso, e non sarebbe rispettoso sia degli elettori sia della dignità delle persone che sono candidate. Se si voleva farle si dovevano fare prima. Per questo io correrò come candidato presidente.”
L’attuale Presidente della regione ha voluto rilasciare queste dichiarazioni dopo che, nella riunione ufficiale del PD tenutasi lunedì sera era stato ipotizzato di candidare Paolo Ghezzi al posto di Rossi. Ugo Rossi è una figura che continua a dividere il partito, tra chi è soddisfatto del suo operato e chi invece preferirebbe vedere un volto nuovo correre alla carica di presidente.
Nonostante il PD abbia concluso l’ultima riunione con la promessa di ritrovarsi il prossimo lunedì per definire in maniera definitiva la questione, sembra veramente improbabile che si possano attuare realmente delle primarie. Sia perché non ci sarebbe il tempo tecnico per organizzarle, sia perchè con il passare dei giorni la figura di Rossi si rafforza sempre di più.
Ad oggi, per le sopracitate ragioni, candidare Ugo Rossi sembra la strada più percorribile per il Partito Democratico. Bisognerà però aspettare almeno la giornata di lunedì prossimo per vedere se le voci che si stanno facendo sempre più insistenti troveranno un seguito o se prevarrà la volontà di cambiare, candidando una figura nuova e per certi aspetti più spendibile di quella dell’attuale presidente della Provincia.