Marcello Foa Presidente della Rai. Al via un servizio pubblico montanelliano?

È di poco fa la notizia della nomina ai vertici della Rai di Salini (ad) e Marcello Foa (Presidente). Marcello Foa ha così voluto commentare: “Sono orgoglioso ed emozionato per la nomina a presidente della Rai, che è giunta inaspettata nell’arco di pochissime ore.  Ringrazio di cuore il primo ministro Giuseppe Conte, i vice premier Matteo Salvini e Luigi di Maio, il sottosegretario alla presidenza Giancarlo Giorgetti, il ministro dell’economia Giovanni Tria per la fiducia accordatami”.
Marcello Foa ha voluto rassicurare tutti che sarà suo impegno riformare la Rai nel segno della meritocrazia e di un servizio pubblico davvero vicino agli interessi e ai bisogni dei cittadini italiani.
“Sin dai tempi del mio maestro Indro Montanelli, mi sono impegnato per un giornalismo intellettualmente onesto e indipendente e da oggi rinnovo questo impegno morale nei confronti dei giornalisti e di tutti i collaboratori della Rai”.
Che Rai proporrà Marcello Foa? Il nuovo Presidente della Rai ha voluto nel suo ultimo libro lanciare la sua lotta ai cosiddetti “Stregoni della notizia”, ovvero coloro che abilmente riescono a manipolare – a vantaggio del politico di loro riferimento – ogni fatto di cronaca. Non ci sarà, da parte sua, uno scontro contro questi quanto piuttosto vi sarà l’impegno di ridimensionare la stregoneria mediatica. E ci sarà l’impegno affinché i giornalisti possano tornare a servire al meglio quelli che, come ripeteva Montanelli, sono i loro veri padroni: i lettori.