Pattini (PATT): "Trento città sicura grazie alla sensibilità di Ugo Rossi"

Il PATT ha da sempre a cuore il tema della sicurezza dei trentini, del rispetto della legalità e del sostegno delle forze preposte al mantenimento della legge.
Un grande segnale dell’impegno del Partito in merito al tema della sicurezza viene dalla citta di Trento, dove il Gruppo Consiliare del Partito Autonomista Trentino Tirolese, ha ottenuto importanti risultati. Il Capogruppo del PATT Alberto Pattini, nella sua relazione in Consiglio Comunale, ha sottolineato l’impegno profuso dal Gruppo Consiliare Patt per la sicurezza.
“Parliamo di sicurezza, e Trento – afferma Alberto Pattini – deve essere una città sicura. L’insicurezza percepita nella città si riflette anche sul territorio trentino, per questo motivo è importante andare nella direzione tracciata dal nostro gruppo e garantire sicurezza ai cittadini e alle attività economiche. Noi vogliamo che a Trento i bambini possano giocare senza pericoli, gli anziani non abbiano paura di sedersi sulle panchine, una città sicura per le attività economiche e per le donne. I cittadini non devono essere lasciati soli. Sono anni che il PATT si esprime a riguardo. Cè bisogno che si usi la legge e che sia garantito a chi è preposto a farla rispettare la possibilità di farlo in maniera degna e sicura”.
Alberto Pattini ricorda che durante l’ultimo Consiglio Comunale di Trento è stato approvato l’assestamento di bilancio, “frutto dell’ascolto della città, dei cittadini e delle loro esigenze. Grazie all’approvazione potremo finalmente concretizzare, in piazza Dante, un presidio interforze (Carabinieri, Polizia di Stato, Finanza e Polizia Locale) atto a garantire la sicurezza ai cittadini. Un segnale importante contro il degrado e l’illegalità. Le risorse, 250.000 euro, sono state messe a disposizione dalla Giunta Provinciale il 10 aprile”.
Per Pattini questo è un segnale importante della sensibilità del Presidente Rossi e dell’intera Giunta “nei confronti del tema della sicurezza e nei confronti della città di Trento. Ora dovremo rimboccarci le maniche e fare in modo che il tutto sia realizzato il prima possibile”.
“Un ulteriore elemento di soddisfazione – conclude Pattini – sarà l’uscita del bando per l’assunzione a tempo indeterminato di 11 vigili urbani prevista per il 31 luglio. Questo sottolinea e rafforza l’impegno del PATT sul tema della sicurezza e sulla lotta al degrado. In un periodo dove forze politiche cavalcano il tema della sicurezza diffondendo paura e disinformazione il PATT continua a dimostrare concretezza e visione”.