Salvini non manda più 30 richiedenti asilo in Trentino

Andranno a Torino, e non rimarranno più a Trento, i richiedenti asilo arrivati oggi a Trento ed annunciati da Rossi nella prima mattinata. “Ieri ho informato che il Ministero degli Interni avrebbe inviato in Trentino 30 persone richiedenti asilo, sottolineando che avremmo fatto come sempre il nostro dovere. Oggi in effetti queste persone sono arrivate e sono state accolte presso il Centro di prima accoglienza di Trento. Un’ora fa il Ministero degli Interni ci ha comunicato che queste persone sarebbero state trasferite a Torino. Collaboriamo come sempre”, così il presidente Ugo Rossi, nel riferire le nuove disposizioni del Ministero riguardanti i richiedenti asilo inizialmente destinati in Trentino. Il gruppo dovrebbe a breve ripartire per Torino.
Lo scorso 24 luglio il Segretario Nazionale della Lega Trentino aveva espresso la sua delusione per l’impossibilità da parte degli abitanti di San Lorenzo di decidere se volere o meno un gruppo di profughi. A riguardo aveva affermato: “il popolo non può esprimersi. Hanno usato come scusante la discriminazione verso gli stranieri. Tanto per loro la discriminazione verso gli italiani e i trentini è giusta…”