Cia (Agire): "I cittadini hanno già scelto il loro candidato presidente, basta ascoltarli"

Sembra ormai in dirittura di arrivo la definizione del candidato presidente del centrodestra in vista delle elezioni provinciali. Cia, Bisesti, Bezzi, de Bertoldi e gli altri esponenti delle civiche dovrebbero incontrarsi venerdì per l’ultima volta per poi lanciare la campagna elettorale in vista di ottobre.
Cia, attraverso un post sul suo profilo Facebook, ha manifestato alcune perplessità: “Ho letto sulla stampa il resoconto dell’ultimo incontro della coalizione di centrodestra autonomista. Mi pare di aver capito che non si stia cercando davvero il candidato presidente migliore…ma che questo non sia espressione della Lega!“.
Un assist a Bisesti, che ormai da settimane sta lottando con le civiche per far ricadere la quadra su Maurizio Fugatti, Senatore e Sottosegretario al Ministero della Salute nel Governo Conte.
Il limite di molti politici, o presunti tali – continua Cia – è quello di voler imporre ai cittadini la loro visione delle cose. Se imparassero invece ad ascoltarli, magari frequentando i loro luoghi di vita, scoprirebbero che il candidato presidente lo hanno già scelto“. Chiaro il riferimento al risultato elettorale delle elezioni politiche nel Trentino, che hanno visto la Lega issarsi al primo posto in termine di voti sul territorio provinciale.
Certamente – ha concluso Cia – non sarà sicuramente Gioss il candidato presidente dei cittadini che hanno chiesto il cambiamento. Gioss può esprimere tutto, ma di certo non un cambiamento“. Ora la palla torna in mano alla coalizione tutta, tenendo conto in ottica Fugatti di questo pesante endorsement da parte di Agire per il Trentino.