Scritte inguriose sulle vele di due candidati della Lega Trentino

Scritte ingiuriose contro le vele di alcuni candidati della Lega Trentino alle elezioni provinciali del 21 ottobre e un danno economico che peserà sui conti dei due candidati.
“E dopo i fatti di Ala è sconvolgente che anche a Rovereto ci sia stata un’azione vandalica contro la Lega e il suo candidato presidente Maurizio Fugatti”. Scrive così Maurizio Bisoffi, candidato per il Carroccio nella cosa per le prossime provinciali. Su Facebook pubblica la foto del furgone che in questi giorni porta in giro il suo manifesto elettorale: sul cartellone e sulla carrozzeria è stata vergata una scritta con lo spray nero: “Razzista“.
Ad essere colpita anche la Consigliere comunale di Rovereto, Mara Dalzocchio, che sempre su Facebook ha scritto: “Ecco chi sono e fanno i “democratici” a Rovereto dopo l’attentato di Ala. Se pensano di fermarci si sbagliano di grosso. Avanti con coraggio e passione che il 21 ottobre si cambia”.
Sabato notte la sede della Lega di Ala era stata colpita, presumibilmente dagli antagonisti, con una bomba che aveva infranto le vetrate del negozio. Illesa la famiglia che vive al di sopra. Il caso ha interessato anche i giornali nazionali che hanno dato ampio risalto alla notizia anche perchè il fatto era avvenuto poche ore prima dell’arrivo di Salvini in Trentino.