Giorgia Meloni: "L'autonomia è una grande possibilità"

Piazza Lordon, a Trento, gremita di bandiere e striscioni elettorali è pronta ad accogliere il Presidente Nazionale di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Nel tardo pomeriggio di giovedì 11 settembre risuonano nella piazza le parole Identità, Sovranità e Autonomia basi e fondamenti del partito e dell’idea che FdI vogliono far trasparire dal concetto di destra politica. Qui di seguito l’intervista fatta.
Cosa vuol dir essere di Destra ai nostri giorni, e quale può essere il messaggio verso i giovani?
“Destra significa recupero della sovranità nazionale difendendo i nostri confini, difesa della famiglia, dei prodotti italiani e della nostra identità, difesa di tutto ciò che oggi è sotto attacco perché l’identità è diventata un nemico, per alcuni i quali ci vogliono più alla mercè della grande speculazione finanziaria”
Su questo concetto volevamo chiedere come Fratelli di Italia intende la nostra Autonomia e come vuole esprimerlo?
“Un valore aggiunto del nostro territorio, il punto è saperla interpretare dato che negli ultimi anni è stata interpretata in modo da aiutare gli amici degli amici in un sistema clientelare piuttosto che sviluppare l’identità, la forza e la specificità di questo territorio. L’Autonomia è una grande possibilità che non è stata adeguatamente utilizzata e la interpreto anche come una forza dell’unità nazionale e un suo completamento”
Con la vittoria di un centro-destra unito questo progetto potrebbe essere costituito?
“Con una nuova giunta Fugatti e con Fratelli d’Italia forti in questa amministrazione, noi possiamo costruire un’altra stagione per l’autonomia Trentina, una stagione fatta non di poltronifici, clientelismo ma di valorizzare l’identità e la specificità di questo territorio che fino ad ora è stato sottoutilizzato.
Concetti che la stessa Giorgia Meloni ha riportato sul palco sostenendo con vigore il cambiamento e la necessità di non farsi annullare da questi che ci spingono ad essere dei “perfetti consumatori”.