Centenario di Trento italiana, commemorazione di CasaPound

Trento, 3 novembre – “1918-2018 viva Trento, viva l’Italia” questo lo striscione affisso questa mattina da CasaPound, per festeggiare il centenario di Trento italiana.
“A 100 anni esatti dall’entrata delle truppe italiane nella città di Trento – dichiara in nota Filippo Castaldini, responsabile di CasaPound Trento – vogliamo ricordare una pagina della nostra storia che purtroppo, nonostante il Centenario, trova ancora poco spazio e interesse politico, istituzionale e scolastico”.
“È una storia che parla di sacrificio e unità, da entrambi gli eroici schieramenti, e che vide però il sacrificio di migliaia di giovani con dialetti e tradizioni differenti accorsi da tutta Italia per riscrivere i confini della nostra Nazione.
Sulle nostre montagne, sul Carso, sul Piave, siciliani e calabresi, romani e pugliesi combattevano fianco a fianco con trentini e veneti legati da un vincolo di destino che forgiò in quelle trincee un’identità che oggi, in questa epoca dove le differenze, i confini, le identità sono attaccate vogliamo far rivivere, soprattutto nei più giovani per ricordare che esistono ancora le Nazioni e i popoli che le difendono”.
“Per questo oggi ricordiamo la Vittoria, ma domani saremo a deporre un mazzo di rose sia al Mausoleo dedicato a Cesare Battisti, sia al cippo dedicato all’esercito austro-ungarico perché il tricolore per noi è sacro così come il rispetto dei morti di tutti gli schieramenti”.