Maltempo: il Presidente Fugatti si è recato nel Primiero e nel Vanoi

Ad una settimana dall’inizio della violenta perturbazione che ha devastato anche ampie zone del Trentino, proseguono i sopralluoghi della Provincia per verificare i danni e lo stato di avanzamento dei lavori di somma urgenza. Oggi il presidente Maurizio Fugatti si è recato nel Primiero e nel Vanoi, dove si sono verificati smottamenti e dove la bufera di vento ha devastato ettari di bosco.
La situazione forestale è infatti una delle voci più preoccupanti del lungo elenco dei danni, ma si sta ancora lavorando su alcune priorità come il ripristino della viabilità. Da domani ad esempio riapre a fasce orarie la statale 50 tra Siror e San Martino di Castrozza. A partire quindi da lunedì 5 novembre, fino a data ancora da destinarsi, la strada sarà aperta dalle 6:30 alle 7:30, dalle 13:00 alle 14:00 e dalle 18:15 alle 19:15. L’apertura è consentita solo per chi lavora e ha necessità importanti, il passaggio è consentito in via straordinaria nel cantiere con peso massimo 7,5 tonnellate, per il transito bisogna mantenere una distanza tra un veicolo e l’altro di 30 metri. La strada è sempre ufficialmente chiusa ma transitabile esclusivamente negli orari indicati.
Fugatti nei giorni scorsi si è recato in tutte le valli del Trentino. Quella di oggi è stata la prima uscita da Presidente della Provincia Autonoma di Trento proclamato.