Degasperi contro Fugatti sulla vigilanza privata in Piazza Santa Maria

Filippo Degasperi contro la decisione presa da Maurizio Fugatti di proteggere i fedeli che si vogliono recare presso la chiesa di Santa Maria a Trento. “La strampalata vicenda della vigilanza privata garantita con i soldi pubblici in piazza Santa Maria mette in chiaro la confusione che inizia a regnare in Provincia, oltre al fatto che qualcuno ha letto troppi fumetti”, ha affermato il Consigliere provinciale del M5S. 

In Italia la sicurezza e l’ordine pubblico sono competenza di organismi e istituzioni ben definite e da queste devono essere garantite e per Degasperi “Non riuscire ad assicurarle e appaltarle ai privati è sintomo di forte debolezza. L’operazione sottintende poi una sorta di raggiro dei cittadini. È arcinoto che, anche volendo, le guardie private di fronte a qualsivoglia intemperanza non potrebbero fare altro che chiamare le Forze dell’Ordine”.

Per Degasperi si è di fronte a un’unica iniziativa rispettabile che sarebbe stata quindi pretendere dal Ministro dell’Interno il potenziamento degli organici e dei mezzi per Trento. “Ma probabilmente per le richieste al Ministro si attenderà la sua prossima visita in Trentino. Per intanto accontentiamoci della sicurezza degli albi della Sergio Bonelli editore”, ha voluto così concludere Degasperi in aperta contrapposizione al nuovo Presidente della Provincia Autonoma di Trento.