"Adozioni libere per persone singlie". L'On. Ravatto (FI) rilancia la proposta di legge

L’Onorevole Laura Ravetto di Forza Italia, già nella scorsa legislatura aveva provato con una proposta di legge ad allargare il diritto all’adozione alle persone single; ci riprova in questa attuale spiegando le sue ragioni ai microfoni di Radio Cusano Campus durante il programma “Un giorno da ascoltare” con Misa Urbano e Arianna Caramanti.
“Se un sigle è ritenuto idoneo ad adottare un bambino con disabilità, non vedo quale sia il problema se volesse adottarne uno sano –ha affermato Ravetto-. D’altro canto è una norma che discrimina i bambini, quasi a far ribadire il fatto che ci siano bambini diversi che possono essere così messi in una famiglia che l’ordinamento ritiene residuale. Lo trovo vergognoso: i bambini sono tutti uguali, sono tutti meravigliosi e il sigle può adottare qualsiasi bambino, dando ovviamente sempre la priorità alle famiglie intese nel senso tradizionale. La scorsa legislatura ho fatto questa proposta, sono riuscita a portarla in discussione Commissione dove però mi è stata fermata dalla scorsa maggioranza che era di sinistra: mi ha stupito questo fatto perché a parole sono tutti pro diritti ma poi in pratica in pochi dimostrano di esserlo. Portarla avanti in questa legislatura sarà ancora più difficile perché Fontana è un gran conservatore però sulla carta il M5S è molto pro diritti quindi staremo a vedere se questa proposta verrà considerata in maniera positiva o meno. Io non mi arrendo in ogni caso e vado avanti! In 4 mesi abbiamo raccolto più di 11.000 firme e in questi giorni aumenteranno ancora di più. Siamo uno dei pochi Paesi Europei rimati ancora indietro: dalla Francia alla cattolicissima Spagna, le persone single possono adottare tranquillamente! Questa è palesemente una lacuna del nostro ordinamento e ripeto, non mi arrenderò affinché riesca a passare questa legge di cui si ha molto bisogno.”