Lo chef Circiello: “Salvini ama piatti italiani semplici, il meglio del nostro made in Italy"

Lo chef Angelo Circiello, Presidente regionale Federazione Italiana cuochi, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta” condotta da Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

Circiello era presente alla manifestazione di Salvini a Piazza del Polo a Roma. “Salvini mi ha invitato sul palco perché pochi giorni prima la nostra nazionale cuochi aveva vinto la medaglia d’oro ai mondiali di cucina in Lussemburgo –ha affermato Circiello-. E’ stato un modo per rendere omaggio alla nostra cucina, il cibo italiano. Salvini già lo conoscevo, ho anche cucinato per lui in occasione della presentazione della nazionale italiana cuochi. Lui ama tantissimo i piatti italiani semplici, il meglio del nostro made in Italy, dai grandi vini ai grandi prodotti italiani abbinati in modo semplice. Cosa penso quando lo vedo addentare un hamburger? Spesso ci sono ottime carni italiane nell’hamburger, cotto nel modo giusto e abbinato con un pane di buona qualità non è detto che faccia male. Cosa ho pensato quando ho visto la foto di Salvini coll piatto di bucatini col sugo pronto? Non ha tempo per cucinare, deve ottimizzare il tempo”. 

Un piatto che rappresenta Salvini e uno che rappresenta Di Maio. “Sicuramente due ricette italiane che rappresentano al meglio la nostra Italia. Io metterei un bel piatto di pasta per entrambi, cotta al dente. Come salsa ci metterei dei pomodori, delle mozzarelle di bufala campana doc, del basilico”. 

Troppi programmi di cucina in tv? “Qualche anno fa parlavo con dei colleghi che fanno programmi di Cnn e Bbc, in quelle parti del mondo ci sono canali di Stato dedicati al food perché vogliono cercare di trasmettere sani stili di vita e una corretta alimentazione. Noi magari non abbiamo canali di Stato dedicato a quello, però è bene parlare di cucina perché il consumatore impara a conoscere e a distinguere”.