Part time negato a Rovereto. Segnana interviene sulla vicenda

“Se la questione fosse così come descritta dal giornale sarebbe opportuno venire incontro alle esigenze della famiglia”. L’assessore alla salute, Stefania Segnana, interviene prontamente sulla vicenda dell’infermiera dell’Ospedale Santa Maria del Carmine di Rovereto che avrebbe chiesto, senza ottenerlo, il part time per accudire la figlia con problemi di apprendimento. La vicenda è stata riportata oggi su un quotidiano locale.

“Ho chiesto all’Azienda sanitaria provinciale di fare le opportune verifiche – dice l’assessore Segnana – perché credo sia doveroso, in casi come quello descritto, attivarsi per venire incontro alle esigenze della famiglia. È assolutamente necessario – precisa l’assessore – che le istituzioni e l’Azienda pongano la giusta attenzione a situazioni particolari come questa”.