E' morto Enzo Erminio Boso

“Addio Enzo, non dimenticherò mai i tuoi insegnamenti, insegnamenti che rimarranno indelebili nei cuori di tutti coloro che amano e credono nelle battaglie della Lega”, sono queste le parole pronunciate dall’Assessore all’istruzione, cultura e università e Segretario Nazionale della Lega Trentino Mirko Bisesti appena saputo della morte improvvisa di Enzo Erminio Boso. 

“La sua improvvisa scomparsa – continua Bisesti in una nota – rappresenta per tutti noi una grave e dolorosa perdita perché per noi è sempre stato un faro. Da lui ho imparato molto perché mi ha accompagnato con i suoi insegnamenti e consigli nel mio percorso di crescita politica. Esprimo da parte di tutta la Lega la più sentita vicinanza alla sua famiglia e ai suoi amici. Ad Enzo posso garantire che non molleremo e continueremo a combattere anche per lui”.

Erminio Enzo Boso (Pieve Tesino, 9 luglio 1945) è stato un politico italiano della Lega Nord. Anche noto con lo pseudonimo di Obelix, per la sua massiccia corporatura e statura, è stato uno dei fondatori della Lega Nord della provincia di Trento. È stato senatore nella XI e XII Legislatura, dal 1992 al 1996. 

Nel 1998 è stato eletto al Consiglio della Provincia Autonoma di Trento ed è stato poi rieletto nel 2003. 

Dichiaratamente euroscettico e anti-americano, è stato candidato alle Elezioni europee del 2004, ottenendo circa 10 000 preferenze nella circoscrizione nord-orientale per la Lega Nord. A giugno 2008 venne proclamato europarlamentare, subentrando a Gian Paolo Gobbo, e si iscrisse al gruppo parlamentare Indipendenza/Democrazia.