Salorno, Rizzone (M5S): "Fermare la fuga di volontari della Croce Bianca"

A Salorno, città posta al confine tra Trentino e Alto Adige, la Croce Bianca sta lentamente perdendo personale. Questo denuncia Alessandro Rizzone, Consigliere comunale per il Movimento 5 Stelle.

A Salorno c’è una grande ferita che fa male al paese, un’emorragia che va fermata subito. Forse dovremmo chiamare la Croce Bianca? Probabilmente no, perché l’emorragia di Salorno riguarda proprio la perdita di una decina di volontari della Croce Bianca, di cui molti con esperienza pluridecennale” denuncia Rizzone.

Non sappiamo il perché di questa fuga – continua il consigliere – ignota anche ai vertici della Croce Bianca. Nonostante abbiano ricevuto tante lettere di dimissioni in un lasso di tempo estremamente ristretto, infatti, nessuno ha fatto domande né si è chiesto cosa accadesse ai volontari di Salorno“.

Né una parola dai vertici, né un comunicato di ringraziamento per il lavoro egregiamente svolto. Speriamo che almeno qualcuno in Provincia, ora che si è insediato il nuovo Presidente, inizi a farsi delle domande, considerando anche quanti finanziamenti importanti vengono stanziati per la nostra Croce Bianca” spiega Rizzone.

A nome di tutta la comunità di Salorno, vorrei innanzitutto ringraziare chi, come volontario, ha sacrificato tanto tempo per tutti noi con grande passione e dedizione. Ringrazio ancor più coloro che continueranno con questa grande e importante missione” ha concluso Rizzone.