Politica

Toninelli sul Brennero: "Ingiustificate le reazioni locali"

Scontro tra il Ministro Danilo Toninelli e le comunità locali interessate dall’Autostrada A22, nota per collegare l’Italia con l’Austria, che rappresenta un’arteria fondamentale per il Trentino.

Abbiamo sbloccato la situazione, risolvendo i problemi, sciogliendo tutti i nodi giuridici e convincendo la UE del nostro schema di convenzione. Abbiamo dunque evitato gestione e profitti dell’A22 finissero ai privati e siamo pronti a valorizzare i territori attraverso l’affidamento al settore pubblico locale” dichiara infatti il Ministro dei Trasporti Toninelli.

Non è accettabile, però, che qualcuno ancora oggi non voglia apporre l’ultima firma e tagliare il traguardo solo perché, diciamocelo, ha l’obiettivo di tenersi il vecchio bottino, a scapito delle popolazioni e delle comunità interessate” continua ToninellI, che rivela di essere a conoscenza di 120 milioni di extraprofitti che dovrebbero rientrare allo Stato perché ottenuti con una concessione scaduta. “Gli insolventi, in qualità di Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, li colpirei attraverso un nuovo rapporto tra investimenti e tariffe

Da una parte il Governo persegue l’interesse pubblico risparmiando nelle minime spese, dall’altra qualche politico locale pensa di poter ancora sfruttare la gallina dalle uova d’oro” ha concluso Toninelli.

Secolo Trentino