Segnana: "Aumento degli aborti in Trentino deve far riflettere"

La notizia di un aumento del numero di aborti nel 2017 in Trentino ci deve far riflettere” ha dichiarato Stefania Segnana, nuovo Assessore alle Politiche sociali della Provincia autonoma di Trento.

La dichiarazione del’Assessore leghista nasce dalle rilevazioni presentate in Parlamento dal Ministro Giulia Grillo relativamente all’attuazione della Legge 194. “In un momento in cui la politica provinciale si pone tra gli obiettivi il contrasto della denatalità, leggere di un aumento dei casi di aborto volontario richiede una valutazione attenta“.

Se in Trentino vi è un trend in controtendenza su questo argomento, che coinvolge tutti gli strati della società, è il caso di avviare un confronto per verificare le motivazioni di questo aumento, capirne le cause e affrontare il tema” continua la Segnana.

Per prima cosa, l’assessorato si attiverà per capire se quanto riportato nella relazione è un’eccezione riferita al solo 2017 o se, comparando i numeri del 2018, vi sono motivi per ritenere che vi sarà negli anni futuri una crescita di questo fenomeno” riferisce l’Assessore.

Bisognerà successivamente attivare una campagna di sensibilizzazione sul tema e utilizzare i Consultori per dare tutte le giuste informazioni alle donne che si trovano a dover prendere una decisione non facile, accompagnandole in questa difficile scelta” ha concluso la Segnana.