Tonina: "Da anni la Provincia è impegnata sulla strada dell’edilizia sostenibile"

Mario Tonina, vicepresidente e assessore all’urbanistica, ambiente e cooperazione della Provincia di Trento, ha aperto il convegno “L’applicazione dei criteri ambientali minimi all’edilizia pubblica in Italia e in Trentino”, promosso da Appa – Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente.

Il vicepresidente Tonina è intervenuto all’inizio del convegno dichiarando: “Da anni la Provincia autonoma di Trento è impegnata sulla strada dell’edilizia sostenibile e dell’acquisto pubblico verde. I criteri ambientali minimi sono requisiti di qualità che l’ente pubblico chiede ai prodotti, servizi e opere, affinché risultino a ridotto impatto sull’ambiente nel loro intero ciclo di vita. In numerose categorie merceologiche e non solo nell’ambito dell’edilizia, questi criteri sono introdotti nel nostro ordinamento attraverso appositi decreti ministeriali, di cui il nuovo Codice degli Appalti ha reso obbligatorio il rispetto”.

Concludendo il suo intervento Mario Tonina ha aggiunto: “Affrontare questo tema non significa quindi solamente adeguarsi al quadro normativo, ma cogliere una vera opportunità per rafforzare il settore dell’edilizia pubblica nel segno della qualità”.

Il convegno di oggi è stato organizzato nell’ambito del progetto europeo LIFE PREPAIR, per lo sviluppo degli strumenti normativi e di pianificazione per la riduzione dei livelli d’inquinamento atmosferico, del quale anche la Provincia autonoma di Trento è partner.