Butti (FdI): "Siamo sicuri che il Reddito di Cittadinanza andrà a molti immigrati"

Continua la lotta tra Fratelli d’Italia – stavolta per bocca dell’Onorevole Alessio Butti – e il Movimento 5 Stelle di Luigi Di Maio sul tema del reddito di cittadinanza.

Prima avevamo qualche sospetto che la platea degli aventi diritto al Reddito di Cittadinanza sarebbe stata infarcita di immigrati, nomadi e abusivi. Ora ne abbiamo la certezza” dichiara Butti.

La sicurezza del deputato di Fratelli d’Italia nasce dal question time sostenuto ieri dallo stesso Di Maio, nel quale il Ministro dello Sviluppo Economico ha dichiarato che il Reddito sarà distribuito anche tra cittadini non italiani.

Fratelli d’Italia ritiene che la misura debba essere riservata agli italiani. I poveri devono essere messi nella condizione di lavorare, sono le famiglie con figli quelle che vanno assistite dal Reddito di Cittadinanza; sono i disabili quelli che vanno aiutati; sono i nostri anziani e le categorie che non possono lavorare” ha aggiunto Butti.

Il Governo – continua il deputato – deve creare opportunità di lavoro e noi saremo al suo fianco. Il Reddito di Cittadinanza non solo non abolisce la povertà, ma aumentano anche i posti di lavoro. Sembra che il Governo pensi solo al consenso“.

“Costruiremo insieme un provvedimento che affronterà la povertà e Fratelli d’Italia sarà al fianco del Governo. Se non riusciremo a dare voce ad anziani, giovani e disabili, noi raccoglieremo le firme per un referendum navale” ha concluso Butti.