Trasporti gratis over 70. Paoli replica ai sindacati

“Evitiamo un’inutile lotta di classe”, Denis Paoli non ci sta di fronte alle dichiarazioni dei sindacati che avevano criticato la scelta della Giunta Fugatti di far in modo che tutte le persone con almeno settant’anni potranno girare gratuitamente sui mezzi pubblici di Trentino Trasporti. “Rendere il servizio gratuito aiuterà molte persone, favorirà la mobilità sostenibile e questo è indubbiamente positivo. E’ lecito chiedersi, senza volontà polemica, se la misura sia anche la più equa”.

I tre segretari generali di Cgil Cisl Uil del Trentino avevano anche detto: “Già attualmente esistevano agevolazioni per i pensionati, ma legate al reddito – fanno notare Franco Ianeselli, Lorenzo Pomini e Walter Alotti -. Va benissimo ridurre i costi degli abbonamenti, ma forse era possibile seguire una logica di equità. Anche un ex megadirigente in pensione, insomma una persona ricca, viaggerà gratis. Un povero lavoratore precario con figli pagherà invece come prima”. 

Il Consigliere della Lega Trentino Denis Paoli ha, invece, oggi voluto replicare a simili frasi e ha detto: “Rimango allibito per l’ultima uscita fatta dai sindacati in Trentino. Criticare la decisione della Giunta Fugatti di garantire un uso dei servizi pubblici gratuito per tutti coloro che hanno oltre 70 anni, trovando come scusa il fatto di non aver considerato chi ha le pensioni d’oro, mi pare assurdo. Detto sinceramente, una persona che percepisce una pensione alta difficilmente utilizza mezzi pubblici, preferendo sicuramente usare un suo mezzo personale. Direi che si tratta piuttosto di una decisione che aiuta tante persone con una pensione bassa e che difficilmente riescono ad arrivare alla fine del mese”.