Conflitto di interessi al Festival di Sanremo 2019. FDI interroga la Rai

A seguito del servizio trasmesso ieri sera dalla trasmissione Mediaset “Striscia la Notizia” sono sorte numerose polemiche intorno al “Festival di Sanremo 2019″ e alla figura del suo conduttore Claudio Baglioni.

“Striscia la notizia” avrebbe evidenziato un presunto conflitto d’interesse tra Claudio Baglioni e il parco cantanti di Ferdinando Salzano della società “Friends and Partners”, famosa agenzia di booking e concerti.

A seguito di questa scoperta i deputati di Fratelli d’Italia Federico Mollicone, componente della commissione Vigilanza Rai, e Paola Frassinetti, della commissione Cultura della Camera, hanno espresso la loro volontà di presentare un quesito in Vigilanza.

In merito alla vicenda i due deputati di Fratelli d’Italia hanno aggiunto: “In altre parole sempre secondo la trasmissione di Antonio Ricci e secondo altre indiscrezioni già circolate nelle settimane passate, Claudio Baglioni sarebbe legato da contratti con la predetta società e in qualità di direttore artistico sceglierebbe gli artisti dalla stessa ‘Friends and Partners’, di cui lui stesso fa parte, e contemporaneamente curerebbe anche la presenza dei ‘super ospiti’ come Laura Pausini, Biagio Antonacci, e Luciano Ligabue, anche loro legati da contratti con la stessa società. Inoltre, a peggiorare il clima già di per sé sconcertante intorno a questa edizione, è la presenza del rapporto tra la signora Chiara Galvagni – da tempo capostruttura delle risorse televisive Rai e quindi indirettamente legata ai contratti degli artisti – e sua figlia Veronica Corno, responsabile degli eventi speciali e risorse artistiche Tv di ‘Friends and Partners’”.

Infine, concludendo il loro intervento Mollicone e Frassinetti hanno rincarato: “Le numerose indiscrezioni mai smentite né dai vertici Rai né dallo stesso Claudio Baglioni che non ha invece mancato di indirizzare politicamente la conferenza stampa di presentazione parlando di immigrazione, se confermate farebbero venire meno la credibilità e la trasparenza del Festival di Sanremo. Da parte dell’azienda Rai pertanto, ci aspettiamo una immediata risposta che chiarisca definitivamente questa vicenda”.