Sea Watch 3 fa rotta verso Catania. I migranti saranno ripartiti tra cinque Paesi europei: ecco quali

La nave della Ong Sea Watch 3 si dirige verso il porto di Catania. Ad annunciarlo l’Agi, direttamente da fonti del Viminale. “La scelta – si legge – è determinata dalla presenza di centri ministeriali per l’accoglienza di minori. I maggiorenni saranno immediatamente trasferiti all’hotspot di Messina”.

I migranti, poi, saranno suddivisi in una ripartizione delle quote che coinvolge ben cinque Paesi europei, che hanno dato la loro disponibilità ad accogliere i migranti salvati dalla nave umanitaria: Germania, Francia, Portogallo, Romania e Malta, disposti a prendere una quota delle persone presenti sulla Sea Watch.

Il premier Conte, come dichiarato nella mattina, ha annunciato il raggiungimento di un accordo per la distribuzione dei migranti dopo che nella giornata di ieri la Corte dei diritti dell’uomo di Strasburgo si era pronunciata negando lo sbarco sul territorio italiano.