A22, Biancofiore (FI): "Danno di immagine. Dove erano i mezzi spargisale?"

Il blocco dell’A22 non smette di causare polemiche, che si riversano da parte di tutte le forze politiche. Michaela Biancofiore, Coordinatrice regionale di Forza Italia in Trentino-Alto Adige ha voluto dire la sua.

Il blocco per ore dell’A22 del Brennero per un’abbondante nevicata, ampiamente prevista, è uno spettacolo indecente e uno schiaffo agli utenti” ha dichiarato la forzista. “Spettacolo che si ripete ad ogni festività senza che enti locali partecipanti e società trovino soluzioni soddisfacenti senza apportare danni ad utenti e all’immagine del Trentino“.

Certo, la Biancofiore non risparmia critiche anche ai Tir che non hanno montato le catene, ma ciò che si domanda la coordinatrice è dove fossero i mezzi spargisale in dotazione all’A22. “In Austria, oltre il Brennero, ha nevicato settimane intere con metri di neve durante le festività, eppure non si sono mai registrati blocchi autostradali“.

Berlusconi nel 2003 deliberò la costruzione della terza corsia, indispensabile per un’arteria così importante come quella del Brennero” ricorda la forzista specificando però che all’epoca il clima politico delle due Province autonome era ostile a quel governo. “Da anni la A22 è solo un obiettivo economico e di potere di scambio tra Governo ed enti locali, penalizzando interventi e servizio. Basta con la commedia che va avanti dal 2014 con la scadenza della concessione“.

Il Ministro Toninelli proceda con il sì definitivo alla proroga e affidi alla società in house o alla gara in in regime di concorrenza, così da pensare finalmente a garantire prestazioni e sicurezza ai clienti, correggendo il danno di credibilità ed efficienza apportato al territorio” conclude la Biancofiore.