Dalzocchio (Lega): "Chiara intenzione di avviare progetti importanti per Rovereto e la Vallagarina"

Mara Dalzocchio, Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino, ha voluto replicare con una nota alle dichiarazioni dal Consigliere Alessandro Olivi sulla recente variazione di bilancio.

Nella mattinata odierna Alessandro Olivi ha esplicitato la sua preoccupazione per la bocciatura dell’emendamento con il quale voleva ripristinare più di 20 milioni di euro (tagliati a seguito della variazione di bilancio) per la realizzazione di un nuovo polo scolastico dell’Iti Marconi e del Cfp Veronesi alla meccatronica.

A seguito di queste dichiarazioni Mara Dalzocchio ha voluto replicare: “A mio avviso le dichiarazioni che l’ex Assessore Olivi ha rilasciato oggi ai quotidiani relative alle sue preoccupazioni sullo sviluppo del Polo della Meccatronica di Rovereto sono piuttosto esasperate. In primo luogo perché sono state usate, ancora una volta, come pretesto retorico per attaccare la Lega, rea – sempre a suo parere – di non avere né idee né una visione d’insieme. Forse sfugge al Consigliere Olivi il fatto che questa variazione di bilancio è stata studiata ed approvata per trovare una soluzione ai gravi danni causati dal maltempo che lo scorso ottobre ha colpito e devastato in maniera profonda il nostro territorio. Di conseguenza, come ricorda anche l’Assessore Spinelli, si è dovuto agire in fretta, negli interessi della nostra comunità, per trovare rapidamente liquidità da destinare a interventi urgenti e si è scelto, quindi, di attingere a risorse che davano una risposta istantanea alla necessità di riprendere il normale svolgimento delle attività produttive”.

Successivamente Mara Dalzocchio ha aggiunto: “Siamo consapevoli, inoltre, che il Consigliere Olivi ha presentato un emendamento per chiedere che le risorse fossero garantite da subito, ma siamo altrettanto certi che le tempistiche di erogazione e le modalità di restituzione di tali risorse appartengano alle prerogative della Giunta che, voglio ricordare, opera in primis in funzione del benessere del territorio e dei cittadini.
E’ vergognoso insinuare che questa manovra, che ha avuto come unico scopo quello di far ripartire, nel più breve tempo possibile, l’economia delle aree in cui sono ancora ben visibili le conseguenze del maltempo, sia stata usata come pretesto per bloccare lo spostamento dei due istituti scolastici. Voglio comunque ricordare al Consigliere Olivi che non sono solo gli investimenti del polo Meccatronica che risollevano un’economia sofferente e tormentata come quella di Rovereto, città che è sempre stata ad alta vocazione industriale ma che mai, come in questi ultimi anni, ha la necessità di trovare una volano economico alternativo come può essere, ad esempio, quella della promozione turistica, grazie ad esempio alla presenza di un museo dall’enorme potenziale e valore artistico-culturale come il Mart. Il Consigliere Olivi, che è tanto avvezzo alla ideazione di progetti faraonici, dovrebbe forse riflettere sul fatto che a volte è necessario, proprio per garantire lo sviluppo del territorio, aspettare, valutare attentamente e informarsi in maniera puntuale di tutti gli aspetti che compongono lo studio di un progetto. Ci vuole senso pratico, umiltà e – certamente- un’ampia visione d’insieme prima di criticare le scelte e le decisioni che, posso assicurare, non sono state fatte né con leggerezza né con seconde finalità”.

Infine la Capogruppo della Lega in Consiglio provinciale ha concluso il suo intervento ricordando: “Voglio infine ribadire che, a differenza delle Giunte precedenti che poco o nulla hanno fatto per far fronte ad interventi urgenti e necessari per il territorio di Rovereto e della Vallagarina, vi è la chiara intenzione di avviare nel corso dei prossimi anni progetti importanti e rilevanti sia per ciò che riguarda la promozione turistica, sia in relazione alla risoluzione di problemi di carattere infrastrutturale non più procrastinabili”.