Abruzzo. Bellachioma (Lega): "Il voto per la Lega non è più un voto di protesta, ma di speranza e buonsenso"

Giuseppe Bellachioma, deputato e segretario della Lega in Abruzzo, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano – Dentro la notizia” di Radio Cusano Campus per commentare il risultato delle elezioni regionali svoltesi in Abruzzo.

Sul risultato delle elezioni in Abruzzo: “E’ stata una nottata entusiasmante. Sapevamo di aver fatto una grande campagna elettorale, con il nostro leader Salvini che si era speso con ogni forma di espressione venendo in Abruzzo 7 volte, facendo 19 incontri. Abbiamo messo in campo i migliori uomini della Lega. Abbiamo parlato al cuore della gente, il voto per la Lega non è più un voto di protesta, ma di speranza e buonsenso. Gli abruzzesi ci hanno dato fiducia e sono certo che non li deluderemo. La priorità è la ricostruzione, intorno a questa ruotano settori strategici della nostra amata terra, dobbiamo far ripartire il commercio, la piccola media industria, l’agricoltura e il turismo. Noi siamo un popolo forte e gentile, un popolo orgoglioso, la gente dell’Abruzzo ha rialzato la testa e possiamo dimostrare che la Lega, insieme al governatore e agli alleati, sarà in grado di fare un cambio di passo e riportare l’Abruzzo a quello che era, cioè una delle regioni più produttive d’Italia”.

Alla domanda se il trionfo del centrodestra a livello locale può assumere connotazione nazionale, Bellachioma ha risposto: “Questo è un voto regionale. Non è né un esperimento né un laboratorio perché come centrodestra governiamo già molte regioni importanti. Per quanto riguarda le dinamiche nazionali, le valutazioni e le riflessioni le farà Salvini”.

Sul crollo del M5S: “Abbiamo un’azione di governo che condividiamo attraverso un contratto, noi stiamo cercando di fare buone cose, la percezione dell’elettorato probabilmente è che il governo sia a trazione leghista. Detto questo, penso che la differenza la facciano gli uomini e le donne della Lega, ma soprattutto Salvini che sta facendo qualcosa di straordinario”.