Mezzolombardo. Paoli (Lega): "Su Ospedale S. Giovanni il centrosinistra farebbe meglio a tacere"

Denis Paoli, Consigliere provinciale di Lega Salvini Trentino, ha voluto commentare, attraverso una nota, le recenti polemiche sorte intorno al centro sanitario San Giovanni di Mezzolombardo.

Sul centro sanitario di Mezzolombardo erano sorte numerose polemiche a seguito di un’interrogazione presentata in Consiglio provinciale da Lorenzo Ossana e al Sindaco Christian Girardi dai gruppi consiliari di Patt, Pd e UpT circa le numerose problematiche del centro.

In merito alla vicenda il Consigliere Paoli ha dichiarato: “Prima di presentare interrogazioni sul centro sanitario san Giovanni di Mezzolombardo, credo che le minoranze di Mezzolombardo legate a PD, PATT e UPT dovrebbero farsi un esame di coscienza. Infatti, quando loro erano al governo sia in Comune sia in Provincia – proprio loro, che oggi si atteggiano a indignati speciali – l’ospedale di Mezzolombardo è stato chiuso dalla sera alla mattina all’insaputa dello stesso sindaco Helfer”.

Proseguendo nell’accorato intervento Denis Paoli ha poi aggiunto: “Un passaggio dopo il quale il centro sanitario san Giovanni è stato progettato, sempre sotto la supervisione del governo di centrosinistra nell’ambito del quale, urge ricordare, Ossanna ricopriva un ruolo importante come vicepresidente regionale e capogruppo del PATT in provincia. Consiglierei dunque al collega del PATT maggiore prudenza, anche perché è inutile affermare di voler evitare polemiche poiché è lui stesso, che così facendo, alimenta la polemica. Se il centro sanitario è così malmesso e ricco di problemi è difatti per motivi riconducibili, in primo luogo, al modus operandi di un centrosinistra di cui lui fa parte, centrosinistra che – per chiare finalità elettoralistiche – ha preteso di terminare a tutti i costi un’opera prima delle elezioni del 21 ottobre 2018”. 

Infine, concludendo la nota, il Consigliere di Lega Salvini Trentino, ha rincarato: “Voglio inoltre ricordare al consigliere e architetto Ossana che ben prima di lui mi sono recato presso il centro sanitario per vedere coi miei occhi la situazione e raccogliere la lunga lista delle problematiche che – voglio evidenziare – toccano molto da vicino anche il mondo della disabilità, che mi sta assai a cuore. Pertanto ora è inutile che presentino documenti su cose sulle quali, come Lega, abbiamo iniziato a documentarci per primi. Dopo aver tolto un ospedale alla Piana Rotaliana ed avergli lasciato, in cambio, un poliambulatorio pieno di crepe, il centrosinistra farebbe insomma meglio a tacere”.