Quota 100, Bisesti: "Orgoglioso di quanto fatto anche per il Trentino"

Mirko Bisesti, Assessore provinciale alla Cultura e Segretario nazionale della Lega Trentino, è orgoglioso dei risultati che quotidianamente stanno emergendo dal provvedimento della cosiddetta Quota 100.

La nuova soglia per poter accedere al pensionamento sta infatti ricevendo molte adesioni, con la speranza di altrettante assunzioni in sostituzione di chi, per raggiunti limiti d’età, lascerà il lavoro.

Quota 100 si dimostra importante anche per molte persone della nostra Provincia Autonoma” commenta in un comunicato stampa Bisesti. “Sono felice dei risultati questo provvedimento, che vede già circa 70 mila adesioni in tutta Italia e 449 nel solo Trentino, in meno di due mesi dall’entrata in vigore della misura fortemente voluta dalla Lega e introdotta nel contratto di Governo da Matteo Salvini“.

Su questo tema, la Lega e Salvini sono sempre stati coerenti e hanno lottato sempre, sin dall’approvazione della Legge Fornero, dai banchi dell’opposizione. Oggi, come forza di Governo, siamo riusciti a tramutare questa battaglia in risultato concreto” continua Bisesti.

Agli italiani che lo desiderano e che hanno pagato i contributi necessari, bisogna riconoscere il diritto al riposo dal lavoro quando si ha ancora un’età consona” sostiene l’Assessore, che spera così di lasciare spazio ai molti giovani in cerca di lavoro nel nostro Paese.

Concludo citando quanto detto dal nostro vicepremier e Ministro dell’Interno: alla faccia della Fornero. Dalle parole ai fatti” chiude il Segretario della Lega in Trentino.