Bolzano. Nevola (Lega) contro il Sindaco: "rifiuta fondi dedicati ai comuni per capricci ideologici"

Bolzano. Luigi Nevola, Consigliere comunale di Lega Salvini Premier Bolzano, è intervenuto attraverso una nota per commentare la recente decisione del Sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi di non accogliere la richiesta della Lega di aumentare i controlli da parte della Polizia per cercare di ridurre gli accampamenti abusivi e lo spaccio di droga.

Luigi Nevola ha iniziato il suo intervento ricordando come la settimana passata il Sindaco Caramaschi abbia attaccato la Lega e Matteo Salvini rei, secondo lui, di non aver mantenuto le promesse fatte in materia di sicurezza.

Proseguendo nella nota il Consigliere comunale della Lega ha aggiunto: “Al nostro invito di aumentare i controlli da parte della Polizia Municipale per  contrastare i bivacchi abusivi e i mendicanti molesti, il sindaco Caramaschi ci rispondeva che Bolzano è una città sicura e che lui ha le mani legate”.

Successivamente il Consigliere Nevola ha ricordato le misure attuate dal Ministero degli Interni asserendo: “Il ministero degli interni ha stanziato dei fondi dedicati ai comuni e il nostro, ancora per poco, sindaco li rifiuta per un puro capriccio ideologico. La video-sorveglianza per contrastare lo spaccio di droga è uno strumento efficace usato in tutto il mondo, ma a Bolzano non serve secondo il sindaco”.

Infine, proseguendo nel suo intervento, Luigi Nevola si è rivolto ai cittadini di Bolzano chiedendo se sia questa la città che desiderano, con droga e violenza per le strade.

“È ora di cambiare, mandiamoli a casa!” ha poi concluso il Consigliere Nevola.