Operazioni antidroga. Fugatti: "vera e propria guerra per il futuro dei nostri ragazzi"

La Guardia di Finanza nella giornata odierna ha arrestato in Piazza Dante a Trento due presunti spacciatori e sequestrato 4 etti di hashish, che portano, complessivamente, a 15 chili il totale delle sostanze stupefacenti sequestrate dai Finanzieri nei primi quattro mesi dell’anno. Allo stesso tempo la Squadra Mobile di Trento ha arrestato ad Ala un cittadino nigeriano di 31 anni che aveva ingerito 18 ovuli contenenti circa 210 grammi di eroina.

Nel complimentarsi con le forze dell’ordine per il costante impegno nella lotta allo spaccio di stupefacenti, il presidente della Provincia Maurizio Fugatti ha lanciato un appello a quanti, nei rispettivi ruoli, possano attivarsi per mettere in campo un grande lavoro di carattere educativo, che aiuti i giovani a scegliere di non drogarsi.

Sulla vicenda il Presidente Fugatti ha dichiarato: “per contrastare il fenomeno, che anche nella nostra provincia vede molte vittime e conseguentemente molte famiglie in difficoltà, è necessaria una sorta di alleanza fra adulti che sappia andare oltre ogni divisione e che si assuma la responsabilità di scelte chiare e decise, affinché nulla sia più equivocabile”.

Successivamente Maurizio Fugatti ha aggiunto: “per questo attiverò tutte le forze e le risorse a disposizione, con un approccio multidisciplinare, avvalendomi delle persone con più esperienza e competenza nel campo, ma senza delegare a loro esclusivamente il grande lavoro educativo che ricade, inevitabilmente, su ciascuno di noi, in qualità di cittadini e di genitori“.

“Perché questa è una vera e propria guerra, sulla quale minimizzare sarebbe davvero pericoloso, per il futuro dei nostri ragazzi e di conseguenza della nostra società” ha poi concluso il Presidente della Provincia Maurizio Fugatti.

(Fonte: Comunicati Stampa Provincia Autonoma di Trento)