Maschio (M5S) interviene sulla Commissione d’indagine sull’affido di minori in Trentino

Sulla Commissione d’indagine sull’affido dei minori interviene anche il M5S a livello comunale per voce di Andrea Maschio il quale ha dato una visione nei fatti positiva dell’iniziativa nata in Consiglio provinciale per opera della Lega. Il Consigliere pentastastellato, sebbene abbia ricordato che la Commissione poteva essere evitata con degli accertamenti a livello di pubblica amministrazione da parte della stessa maggioranza che ha poi richiesto la Commissione, ha però dato un giudizio positivo sulla trasversalità della Commissione, ovvero che proprio grazie a questa le varie forze politiche interessate a parteciparvi potranno contribuire – e questa è la speranza – a far chiarezza anche in Trentino.

“Si trovi un modo sia questo una commissione di inchiesta o un tavolo di lavoro ma ci si adoperi per verificare se le cose da noi funzionano bene e non perdiamo tempo perché se ci fosse un disagio familiare causato da un metodo scorretto chi lo subisce non ha tempo da perdere”, ha affermato il Consigliere del MoVimento 5 Stelle che poi ha aggiunto: “Lo scandalo dell’allontanamento dei minori non è purtroppo questione solo recente. Infatti nella Bassa Emilia nonché a Biella, tra la fine degli anni 90 e l’inizio del 200 ci furono casi drammatici che furono evidenziati anche in parlamento attraverso interpellanze ed interrogazioni con risposte purtroppo evasive e improprie. Purtroppo non fece notizia e la cose andarono come andarono senza alcuna sollevazione popolare se non quella di molti cittadini del luogo. Molte famiglie subirono azioni unilaterali inaccettabili e mostruose, vissero un dramma che non potrà mai più essere sanato.

Oggi, grazie anche ad un utilizzo diverso dei social, veniamo a sapere che la questione si ripete e che in alcuni casi vi sono gli stessi attori. Ci poniamo quindi la domanda se anche nella nostra Provincia ci siano anomalie o se vada tutto bene anche alla luce di segnalazioni passate che riscontravano qualcosa che non andava”.